Leonardo, un eroe

Leonardo ama creare qualunque cosa utilizzi, una sorta di scienziato insomma. Pur essendo giovanissimo ha mostrato grande sensibilità a tematiche importanti come la violenza sulle donne e ha creato un app che le aiuta a chiedere aiuto nei momenti di aggressione. Insomma un eroe! O come si definisce lui un pensatore:

Così giovane e già così innovatore. La tua app tutela le donne. Premesso che per noi già lo sei, ti consideri un eroe dei nostri tempi?

Non mi sento un eroe bensì un pensatore, un visionario che ha come motto: Prova, sbaglia, ricomincia! Mi piace tantissimo pensare a soluzioni semplici per problemi complicati! Beh se questo significa essere un eroe…allora forse lo sono!

Si racconta che costruisci robot a distanza su Skype, mentre molti tuoi coetanei preferiscono usare Tinder! Come la mettiamo?

Ahhahahha! E’ stato straordinario conoscere altre persone che condividono la mia stessa passione! In questa mia nuova avventura ho capito che basta una connessione ad Internet e un computer, due cose straordinarie, per poter collegare l’intero mondo, cambiarlo, migliorarlo! Quando credi in uno obiettivo la distanza si annulla!

Se avessi a tua disposizione i migliori programmatori della Silicon Valley, quale progetto metteresti in piedi domani mattina?

Bella domanda! Quando ho fondato Never Alone, ho conosciuto molte persone straordinarie che nel loro piccolo stavano cambiando il mondo attraverso l’innovazione tecnologica! Ho sempre posto loro la stessa domanda! Se in questo preciso istante io e te dovessimo fondare un’azienda, in quale campo investiresti le tue forze e in che cosa in particolare? La maggior parte delle risposte sono state nel campo tech! Naturalmente metterei in piedi un progetto nel campo tecnologico che possa unire grande innovazione a qualcosa di utile per la società! Qualcosa che spinge e crea immaginazione e curiosità nelle persone, che li porta a pensare diverso e risolve problemi irrisolti! Qualcosa che renda felice la società! In una sola parola: Robotica! Metterei in piedi qualcosa che abbia a che fare con la robotica e l’intelligenza artificiale! Per il momento sto pensando seriamente a qualcosa del genere ma è ancora tutto un’utopia! Ne riparliamo tra qualche anno! 😉

Parliamo della tua passione per la robotica. Cosa stai costruendo in questi giorni?

Ho speso i miei ultimi tre mesi di vacanza al MIT di Boston! E’ stata davvero un’avventura fantastica! Il primo mese ho imparato le tecniche per fondare un’azienda di successo attraverso un summer camp full-immersion sulle start-up, passando la maggior parte del tempo libero nei laboratori della Boston University! Ho fondato, come esercizio, un’azienda di smart-watch! Il secondo e parte del terzo mese ho seguito la mia passione: la robotica! Sono diventato senior tester di un progetto universitario del MIT di Boston! L’intento del robot era di muoversi in maniera autonoma per la città chiamata Duckietown (città delle papere), girare, fermarsi ai semafori ecc. Costruendo il robot ho contribuito a rendere le guide universitarie open e fruibili per chiunque voglia addentrarsi in questa favolosa avventura! Attualmente sto allestendo il mio nuovo laboratorio di elettronica dove darò lezioni di elettronica, sarà sede per i miei esperimenti e per i CoderDojo. Un modo per trasmettere la mia passione e far capire alle nuove generazioni come la tecnologia non sia solo bella da utilizzare ma anche straordinariamente interessante da realizzare!

Dove sogni il tuo futuro? E dove lo immagini realmente?

Secondo Emilie Wapnick sono un multipotenziale! Cos’è un multipotenziale? Beh, se da piccolo ti hanno chiesto che cosa vuoi fare da grande e non hai saputo rispondere poiché volevi diventare più cose, sei probabilmente un multipotenziale ed un innovatore! Quindi non ho una vera risposta nei miei sogni! Immagino realmente il mio futuro come ricercatore nel campo dell’elettronica e robotica o come fondatore di un’azienda che si basi sugli stessi argomenti! E chissà magari raggiungere la Silicon Valley e…

Chi è per te oggi un eroe? Ne hai uno da cui trai ispirazione?

Trovo estremamente interessante Elon Musk, un uomo dai mille piani, simile ad un multipotenziale! E’ il fondatore di PayPal, Tesla Motors e SpaceX! Trovo invece ispirazione da Steve Wozniak, il co-fondatore di Apple Computer, mi piace dal punto di vista tecnico, la sua ironia e il suo essere nerd! Per me oggi un eroe deve saper dare una soluzione ai problemi che ancora oggi sussistono nella nostra società e utilizzare la tecnologia un po’ come un superpotere! Deve amare quello che fa, nella sua azienda, nel suo credo, nel suo obiettivo! Se infatti non credi in quello che fai, non ti diverti mentre lo fai diventare realtà, difficilmente riuscirai a realizzare il tuo sogno!

Vi aspetto a Maratea!