blockchain

La Blockchain o distributed ledger technology è un database distribuito tra i vari nodi della rete, realizzato come una “catena di blocchi” che contengono transazioni. Le sue principali caratteristiche sono l’immutabilità, la tracciabilità delle transazioni e la sicurezza. Bitcoin è l’applicazione più famosa di Blockchain.

Blockchain. Come funziona e come è costruita

Autenticità. Fiducia. Trasparenza. Sono i capisaldi alla base della Blockchain. Blochchain è come un libro contabile del web in cui tutte le transazioni fatte in Bitcoin dal 2008 ad oggi, vengono registrate attraverso un altissimo livello di sicurezza.

Ogni transazione registra tutti i dati di ogni singolo utente, dalle identità del pagante e del destinatario dell’operazione, alla cifra trasferita. Tutte le operazioni sono concatenate a quelle precedenti e successive. Come in una ” catena”.

blockchain 1

Un sistema super affidabile

Cosa si ottiene attraverso questo sistema di controlli a blocchi? Una completa fotografia costantemente aggiornata di tutte le transazioni del sistema.Il sistema utilizzato è quello della rete paritetica, il peer-to-peer. Alla pari.

Ogni soggetto può divenire un nodo della rete e insieme agli altri utenti garantisce la trasparenza delle operazioni. Ogni transazione passa attraverso diversi utenti. Per questo motivo il “libro contabile” è distribuito. Nessun utente è centrale rispetto agli altri.

È proprio la rete a vigilare sulla correttezza e trasparenza delle operazioni. Il sistema di verifica è infatti un sistema aperto in cui la rete controlla e dà il consenso alle operazioni. Vengono accettate solo le transazioni che ottengono un ok dal 50%+1 dei nodi. 

 

blockchain 2

Sicurezza e crittografia

Le informazioni contenute in ogni transazione sono tutte anonime. Come viene garantita la sicurezza e come avvengono le transazioni? Attraverso la crittografia.

Il sistema Blockchain si basa su dati crittografati, ossia scritti in codice. Essendo infatti un sistema aperto, non è possibile utilizzare le proprie credenziali se non attraverso codici crittati. L’utente invia i propri dati scrivendo un codice con la chiave privata che lo decritta. Gli utenti dei diversi nodi dovranno riuscire a decrittare i dati e a convalidare la transazione.

Esiste un incentivo per gli utenti che decrittano la chiave e consentono quindi all’operazione di essere aggiunta alla blochchain: per ogni blocco autenticato gli utenti ricevono 25 bitcoin. Quando almeno sei utenti confermano la correttezza dell’operazione, la transazione viene eseguita ed entra in modo permanente nella blockchain. Come in un domino. 

blockchain 3

Ambiti e nuovi utilizzi

La rivoluzione legata a Blockchain non è solo controllo sicuro delle transazioni. Gli utilizzi del sistema si muovono in un’ottica human friendly. Che ha a cuore valori quali sostenibilità, controllo di qualità, onestà e fiducia.

Dalla ricostruzione di fiducia verso il mondo dei Bitcoin e delle criptovalute, favorita dalle potenzialità e dal sistema di garanzia Blockchain, il sistema si dirige verso utilizzi sempre più vicini alla tutela dei valori. Banche, assicurazioni, sistema sanitario. Sono solo una parte degli ambiti di utilizzo dell’applicazione.

Blockchain e startup. Dalle agri-food al no profit

Ma parliamo di Blockchain per le startup agri-food. Il sistema è utile per fornire ad ogni utente tutta la documentazione sulla qualità dei prodotti, le tecniche di coltivazione e la tracciabilità. Una catena di blocchi segue il prodotto dalla semina alla distribuzione.

Nel sociale è possibile seguire ad esempio il flusso dei fondi destinati agli enti no profit attraverso le campagne di raccolta fondi. Per offrire un constante controllo su fondi ricevuti attraverso campagne di sensibilizzazione e sua destinazione finale.  Una “catena” che si fa legame per una umanità sostenibile.

La galassia blockchain sarà oggetto di discussione a Heroes. Cosa aspettate?